CBD e squilibrio ormonale

CBD e squilibrio ormonale
Il CBD o il cannabidiolo sono una delle principali sostanze chimiche presenti nelle erbe e nelle piante di cannabis. Recentemente ha ricevuto molta attenzione perché ha una vasta gamma di proprietà vantaggiose. Il CBD colpisce i recettori in tutto il corpo e porta a molti risultati diversi, compresi quelli che influenzano la produzione di ormoni. Dall'introduzione a ciò che il CBD è fantastico, abbiamo discusso dei benefici del CBD negli occhi, delle malattie autoimmuni e del dolore.

Prima di esaminare i particolari effetti del CBD sugli ormoni, è importante acquisire una semplice comprensione degli ormoni, del sistema endocrino e anche dell'associazione tra di essi. A volte si nota che la cannabis può davvero peggiorare i sentimenti di ansia, paranoia e problemi cardiaci, ma questi sono più legati al THC che al CBD.

Gli ormoni sono messaggeri chimici che sono coinvolti in molti processi fisiologici, nonché in crescita e sviluppo, metabolismo e desiderio, prestazioni sessuali, riproduzione e disposizione.

Il sistema endocrino contiene molte ghiandole che possono produrre ormoni, come la ghiandola tiroidea, il pancreas, la ghiandola pineale e molti altri. Questi ormoni, che sono prodotti da queste ghiandole, sono sostanze chimiche particolarmente potenti che possono avere effetti significativi sul corpo umano anche in piccole quantità.

Una volta che assumiamo cannabinoidi come il CBD, entrano in contatto con il normale sistema endocannabinoide o ECS del nostro corpo. Questo è un sistema complicato che ha a che fare con processi fisiologici come umore, appetito e molto altro.

Ciò accade attraverso l'attivazione dei recettori nel corpo e nel cervello, che influenzano direttamente l'azione nelle ghiandole endocrine come la ghiandola tiroidea, la ghiandola pineale e l'ipofisi.

Quindi, eccitando il sistema endocannabinoide, il CBD e altri cannabinoidi possono influenzare immediatamente i livelli ormonali nel corpo umano. Di seguito sono riportati esempi di come il CBD influenza il livello di ormoni che contano.

Tra le funzioni più importanti di questo sistema endocrino vi è la modulazione della formazione di cortisolo. Il cortisolo è l'ormone responsabile del trattamento della nostra risposta allo stress e al nervosismo.

Il cortisolo, indicato come ormone dello stress, svolge un ruolo essenziale nel determinare la nostra disposizione e il nostro benessere mentale. L'aumento dei livelli di cortisolo può aumentare la probabilità di malinconia, compromettere la memoria e l'apprendimento, aumentare l'aumento di peso e ridurre l'aspettativa di vita.

Certamente sono necessarie ulteriori ricerche su come il CBD influisce sugli ormoni. Tuttavia, riteniamo che sia stato in grado di aiutarvi a cercare tra le informazioni disponibili su come si desidera rivalutare lo squilibrio ormonale del CBD.

referenze:

1. Borrelli F., Fasolino I., Romano B., Capasso R., Maiello F., Coppola D., Orlando P., Battista G., Pagano E., Di Marzo V., Izzo AA. Effetto benefico della cannabinoide cannabigerolo sulla pianta non psicotropa sulla malattia infiammatoria sperimentale intestinale. Biochem Pharmacol. 2013 1. maggio; 85 (9): 1306 & ndash; 16.
2. Pagano E, Montanaro V, Di Girolamo A, A Piston, Altieri V, Zjawiony JK, Izzo AA, Capasso R Nat Prod Commun. 2015 Jun; 10 (6): 1009 & ndash; 12.
3. Ahmed SA, Ross SA, Slade D, Radwan MM, Zulfiqar F., Matsumoto RR, Xu YT, Viard E., Speth RC, Karamyan VT, ElSohly MA. Ingredienti di estere di cannabinoidi di cannabis sativa altamente efficace. J Nat Prod. 2008 Apr; 71 (4): 536 & ndash; 42.
4. Veloce W, Wong A, Li KM, Arnold JC, McGregor IS. Analisi dei sequestri di cannabis nel Nuovo Galles del Sud, Australia: Potere della cannabis e profilo dei cannabinoidi. Più uno. 2013 lug 24; 8 (7):